Proposte per migliorare il gioco d’azzardo dell’ippica

Forse la riforma dell’ippica che dovrebbe intraprendere il tanto agognato percorso di ristrutturazione trova tutti d’accordo, e non è facile. Questa riforma arriva finalmente a mettere in settore “quasi in sicurezza”, a dare fiducia agli operatori ed ora la cosa più importante ed urgente è riuscire a sottoporre proposte concrete, ognuno per il ruolo che ricopre nel settore ed ognuno deve intervenire con lo scopo di fare anche gli interessi di tutti i partecipanti a questo stupendo ed abbandonato settore. Il Sindacato Italiano Allenatori Guidatori -Siag- si auspica che dopo tanta attesa, dopo tante sofferenze e tanta paura quasi “di sparire” come comparto, tutti siano pronti con proposte serie che servano al rilancio dell’ippica salvaguardando così allevatori, ippodromi, personale e cavalli. Questi ultimi meritano un riferimento particolare poiché hanno sempre avuto sul territorio italiano una grande importanza ed hanno dato “lustro” al nostro Paese richiamando attenzione da parte di tutto il mondo per la loro eleganza e per la loro bravura.

Le proposte concrete, dunque, di Siag sono: partecipazione alla governance dei rappresentanti delle associazioni dei professionisti, montepremi sicuro, diritto d’immagine, cassa di previdenza, partecipazione delle associazioni rappresentative dei professionisti negli enti tecnici. Siag, nel sottoporre queste proposte da parte dell’ippica produttiva sottolinea che sono una solida base per cominciare con il piede giusto questo percorso di ristrutturazione del settore ippico e che ora ci si attende una risposta fattiva da parte delle istituzioni. Questo si attendono tutti gli operatori e le associazioni facenti parte della Federazione Italiana trotto.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.